Il futuro è elettrizzante...

Cerca

Tutto quello che devi sapere sulla Formula E

Un'azione di sorpasso in Formula E

La Formula E è il primo campionato con monoposto totalmente elettriche, fortemente voluto dalla FIA, a cui partecipano 10 squadre e 20 piloti. Una serie internazionale che abbraccia 10 grandi città in 5 diversi continenti durante i 7 mesi di campionato. La Formula-E è stata in grado di portare le monoposto full electric in alcune delle più iconiche città, quali New York, Hong Kong, Parigi e Roma, giusto per citarne alcune.

Il motorsport, reinventato. Questa non è una categoria comune e, come tale, ha molti detrattori. La Formula E è una piattaforma competitiva dove i maggiori costruttori di auto e i loro fornitori si sfidano per testare e sviluppare nuove tecnologie da trasferire sui veicoli di tutti i giorni. La serie funge così da catalizzatore per i costruttori e i loro partner, contribuendo a perfezionare la progettazione delle vetture elettriche e migliorare l’esperienza di guida degli automobilisti in ogni parte del mondo.

Tutto in un giorno. Il format della Formula-E prevede che tutto l’evento si svolga nello stesso giorno: le prove libere al mattino presto, seguite dalle qualifiche e – dopo una sosta di due ore – la gara, l’ePrix. Non è ammesso il cambio gomme, a patto che vi sia una foratura: quindi dimenticate i pit-stop in stile Formula 1.

I veri fan “spingono” i piloti. Ogni weekend di gara, gli appassionati da casa – tramite un sondaggio online – possono votare il proprio pilota preferito per regalargli una potenza aggiuntiva durante la gara, per difendersi da un attacco o effettuare un sorpasso su un avversario. Stiamo parlando del “FanBoost”: i tre piloti più votati avranno una potenza aggiuntiva tra i 150 e i 180 kW da sfruttare per un massimo di cinque secondi.

Un contributo all’elettrificazione. Grazie alla sua popolarità e al coinvolgimento dei costruttori, la Formula E sta contribuendo a battere molti pregiudizi sul mondo delle auto elettriche, specie su autonomia e performance. Un contributo interessante perché, secondo uno studio, la Formula-E potrebbe aiutare a far vendere circa 80 milioni di veicoli elettrici a impatto zero nei prossimi 25 anni. Qualcosa che si tradurrebbe come 900 milioni di tonnellate di Co2 in meno nell’atmosfera e un risparmio di oltre 4 miliardi di barili di petrolio, più una serie di benefici in termini di spesa sanitaria pubblica. In Italia, nel 2024, i veicoli elettrici saranno circa 1 milione e mezzo.

Dove vedere la Formula E. Dal 2018, la copertura televisiva in Italia della categoria full electric è migliorata notevolmente. Grazie all’investimento di Mediaset, tutti i weekend di gara si possono seguire su Italia 1 e Italia 2. Anche Eurosport dedica ampio spazio a qualifiche ed ePrix di ogni evento, da seguire sia sul loro player online che sui canali satellitari.